Perché e come fare Seo su Amazon Ebay ed altri comparatori

Perché e come fare Seo su Amazon Ebay ed altri comparatori

come fare seo su amazon ed ebay

Perché Amazon Ebay ed altri comparatori si posizionano bene su Google nonostante la mole di contenuti duplicati?

Questa domanda ce la siamo posta un pò tutti. La risposta è semplice. Fra i vari fattori che incidono sul posizionamento di un sito, il tasso di gradimento del sito stesso da parte degli utenti è sicuramente il fattore principale. Se un sito ha molto traffico diretto (reale), molti segnali social, i tempi di permanenza degli utenti sono lunghi e ci sono backlink spontanei a manetta… questo a Google basta e avanza.

Amazon, Ebay, Trovaprezzi ecc sono, di fatto, siti utili che gli utenti apprezzano. Per Google questo è ciò che conta.

Come fare SEO su Amazon ed Ebay

In questo paragrafo, non mi occuperò del posizionamento interno di Amazon e di Ebay. Spiegherò invece come posizionare bene su Google negozi o schede prodotto di queste piattaforme.

  1.  Ottimizzate le schede prodotto (ed eventualmente i metadati del vostro negozio) come fareste per un sito.
  2. Evitate anche su queste piattaforme di utilizzare del contenuto duplicato. Siccome quasi tutti creano le inserzioni in modo automatico… Google da particolare valore alle inserzioni che hanno invece del contenuto originale.

Non limitatevi solo alle schede prodotto. Se avete un negozio Ebay, ottimizzate anche le categorie a livello SEO.

Alcuni fattori che incidono sul posizionamento interno delle piattaforme, incidono anche sul ranking di Google

Google sicuramente prende nota di alcuni fattori che determinano il posizionamento interno a queste piattaforme,  come il numero delle recensioni e di feedback ricevuti.

Perché si può fare Black Hat SEO su Amazon ed Ebay

Al di là di quello che dicono vari tool, Amazon ed Ebay (ma soprattutto Amazon) sono talmente in trust che possiamo permetterci di osare con tecniche Black Hat SEO.

Quindi possiamo fare backlink a manetta (eventualmente anche in automatico) senza preoccuparci eccessivamente di incappare in penalizzazioni.

Attenzione! Non vi eccitate!!! Con questo non sto dicendo di farla proprio lurida, ma sopratutto con Amazon si può giocare molto con i backlink.

Fare della Black Hat Seo è tanto più pericoloso, quanto più i siti sono giovani e non in trust.

Su siti come Amazon e simili Google chiude un occhio per i motivi citati sopra.

Ebay è stato penalizzato più volte ma…

E’ vero. Durante i vari update del panda, Ebay è stato penalizzato più volte principalmente a causa del contenuto duplicato.

Si è però sempre trattato di penalizzazioni temporanee che si sono risolte spontaneamente. Ad oggi, Ebay è ancora presente in alcune serp di Google a bassa concorrenza. Spesso le inserzioni visibili non sono nemmeno ottimizzate.

Amazon, invece è presente quasi ovunque. E’ vero che Amazon  cerca di gestire la SEO in qualche modo (anche con tattiche Black Hat SEO) ed ha molti segnali sociali, ma se il suo brand non fosse così noto ed il sito non fosse così user friendly, certo non riuscirebbe ad avere questi risultati.

Gira e Rigira la questione è sempre la stessa: i grossi portali investono talmente tanti soldi in pubblicità che alla fine ricevono traffico ed apprezzamento spontaneo dagli utenti. Per Google la soddisfazione dei clienti è al 1° posto e quindi chiude un occhio…

Per questo motivo, fare la  Black Hat SEO su Amazon, Ebay ed altri comparatori, è relativamente sicuro e porta ottimi risultati. Provare per credere!

Commenti

commenti

Inserisci la tua email per ricevere gratuitamente gli articoli del blog

Arianna Calvanese
follow me

Arianna Calvanese

Seo - Ceo at fdbweb
Sono una SEO tenace sempre in cerca di nuove strategie. Per me è la prima pagina l'unica che conta. Nel tempo libero amo leggere libri di marketing. Ops.. quasi dimenticavo che questo fa parte del mio lavoro...
Arianna Calvanese
follow me

Share this post