Come l’11 settembre 2001 ha influito sul mondo della pubblicità

Come l’11 settembre 2001 ha influito sul mondo della pubblicità

come l'11 settembre ha influenzato il mondo della pubblicità

Perché l’11 settembre 2001 ha cambiato le necessità ed i valori dei consumatori

Non ho una gran memoria. Ma, come molti di voi, ricordo perfettamente l’11 settembre 2001.

All’epoca ero solo una ragazzina e stavo guardando tranquillamente la tv.

Improvvisamente, sullo schermo comparvero quelle terribili immagini degli aerei che si infrangevano contro le Torri Gemelle. In pochi minuti è cambiato il mondo.

L’attacco terroristico dell’11 settembre ci ha talmente sconvolto da rivoluzionare la nostra scala di valori. In un attimo i valori più tradizionali come la famiglia, la religione, ed il senso di sicurezza sono tornati ad essere fondamentali nella nostra vita. Tutte le nostre certezze hanno iniziato a vacillare. Ci siamo sentiti impauriti e disorientati ed ecco che il bisogno di sicurezza si è inevitabilmente insinuato in tutti noi.

La rivalutazione dei brand familiari, legati al passato ed alle tradizioni

Dall’11 settembre 2001 in poi, i consumatori mettono al primo posto valori come la sicurezza, la famiglia e le tradizioni.

Tutti quei brand che hanno saputo cavalcare questo trend, sono riusciti a cavalcare indenni tempi difficili.

La Wal-Mart, per esempio, continua a crescere ma vendendo più attrezzi per giardinaggio e meno Game Boys.

Ogni singolo giorno gli avvenimenti storici influenzano le necessità dei consumatori ed i trend pubblicitari di successo

Magari non nella misura dell’11 settembre 2001 ma, gli avvenimenti storici condizionano sempre, le necessità dei consumatori. Riuscire ad identificare questi fattori per utilizzarli nelle campagne pubblicitarie, può fare la differenza.

Commenti

commenti

Inserisci la tua email per ricevere gratuitamente gli articoli del blog

Arianna Calvanese
follow me

Arianna Calvanese

Seo - Ceo at fdbweb
Sono una SEO tenace sempre in cerca di nuove strategie. Per me è la prima pagina l'unica che conta. Nel tempo libero amo leggere libri di marketing. Ops.. quasi dimenticavo che questo fa parte del mio lavoro...
Arianna Calvanese
follow me

Share this post